Skip links

Non è solo una questione di pubblicare qualche post

Share

Sia che siate un’azienda che ha deciso di sbarcare sui social sia che ci siate già ma vogliate trasformarli in un vero e proprio mezzo di business di seguito alcune linee guida per creare un buon piano editoriale, ovvero uno schema organizzativo da seguire nella pubblicazione dei propri contenuti perché… non è solo una questione di pubblicare qualche post!

Definizione obiettivi

Il primo passo è sicuramente quello di definire gli obietti principali da raggiungere attraverso una comunicazione social costante. Decidere, quindi, se il fine ultimo della vostra presenza online sia quello di generare traffico, aumentare le interazioni o convertire gli utenti in clienti.

Individuazione target

In secondo luogo, è di estrema importanza avere ben chiaro il proprio target di riferimento. Sarà un pubblico costituito in maggiore percentuale da maschi, femmine o entrambi in egual misura? Quali sono i loro interessi? E così via.

Tone of voice

Il terzo passaggio sarà quello di decidere come parlare al pubblico. Il tono potrà essere istituzionale, piuttosto che amichevole e colloquiale. Solitamente, un linguaggio informale è utilizzato da brand e aziende B2C che intendono essere vicini ai propri consumatori cercando di coinvolgerli il più possibile. Al contrario, un approccio formale è spesso adottato da aziende ed enti B2B che si rivolgono perlopiù ad un target verticale come può essere un gruppo di professionisti.

Individuazione competitor

Essenziale, inoltre, studiare i propri competitors per distinguere la vostra strategia dalla loro. Il primo mezzo di ricerca, fondamentale e praticamente gratuito, è senza dubbio Internet, che si adatta a qualsiasi business, dalla grande azienda alla piccola realtà territoriale. Cercare informazioni nell’online per poi spostarsi verso un’analisi approfondita dei social gestiti dai nostri competitor è la chiave di una buona analisi.

Ideazione contenuti

Dopo uno studio effettuato su di sé e sui concorrenti è arrivato il momento di decidere i contenuti da produrre. Un consiglio è quello di visionare la presenza di giornate importanti durante l’anno che siano in linea con i valori che si vogliono trasmettere. Se, ad esempio, siete un’azienda che produce quaderni in carta riciclata potreste creare un post per celebrare con i vostri follower la Giornata mondiale della Terra o dell’ambiente.
Successivamente, individuare delle rubriche da sviluppare in più formati adeguati ai canali di comunicazione scelti. Le dimensioni dei post e dei video variano a seconda che il social sia Facebook o Instagram per esempio. Inoltre, attualmente, per aumentare la propria visibilità è consigliabile produrre contenuti video per Instagram mentre, per Facebook, funzionano in egual modo entrambi i formati.

Creazione sponsorizzate

Necessario, poi, valutare anche un budget per la creazione di sponsorizzate che permetta, in base alla somma investita, di raggiungere un pubblico più o meno ampio. Ad oggi è fondamentale prevedere questo tipo di azioni nel proprio piano editoriale perché i post senza sponsorizzazione sono svantaggiati a causa degli algoritmi che prediligono contenuti su cui viene investita una somma di denaro.

Report

In ultimo, creare un report a cadenza mensile, trimestrale o semestrale per osservare l’andamento della strategia adottata.

Speriamo che l’articolo vi sia stato utile e vi abbia fornito una panoramica sugli step essenziali volti alla creazione di una buona programmazione.

Non esitate a contattarci per consulenze e creazioni di piani editoriali efficaci e in linea con i vostri valori!

Ti potrebbe interessare anche:

Join the Discussion

Return to top of page